L’ospedale di Campostaggia cambia modalità di accesso per i prelievi di sangue. Dal 1 febbraio il punto prelievi sarà organizzato per accettare le persone che si presentano direttamente, senza preventivo appuntamento o prenotazione come avviene ad oggi.
Dopo un periodo di sperimentazione adottato per evitare file agli sportelli, l’esperienza è stata valutata facendo riferimento a tutto il contesto territoriale della ASL in Valdelsa ed è stato deciso di realizzare un accesso diretto con apertura del punto prelievi più lunga, dalle 7.30 alle 11, tenendo conto anche delle istanze dei cittadini che preferiscono avere l’accesso diretto evitando la chiamata per la prenotazione.
Si torna quindi al "numero": chi arriva allo sportello prende il tagliandino con il numero che sarà diversificato rispetto al percorso: se è per la consegna dei campioni è più veloce, se è per il prelievo segue la fila.
E’ chiaro che certi esami possono essere eseguiti anche non a digiuno, e pertanto, ci si prefigura che le persone non si affollino alle 7.30 ma utilizzino tutto il tempo previsto fino alle 11.
“Abbiamo valutato attentamente le istanze dei cittadini – ha detto la direttrice del presidio di Campostaggia Simonetta Sancasciani – e ritenuto importante diversificare l’offerta, tornando, per il presidio ospedaliero valdelsano, all’accesso diretto con un ampliamento dell’orario. Certamente il tempo ci potrà confermare l'effettivo gradimento di questa scelta, anche se per i primi giorni non possiamo escludere qualche piccolo disagio per la concomitanza di alcune prenotazioni residue e di questo ci scusiamo anticipatamente."