Gli eventi sono organizzati dai SerD in occasione della Giornata mondiale senza il fumo

AREZZO – Domani 31 maggio ricorre la Giornata dedicata alla promozione di stili di vita senza fumo. L’obiettivo è richiamare l’attenzione sulle attività che aiutano a ridurre il numero di fumatori e l’esposizione al fumo passivo che causano, rispettivamente nel mondo, circa 6 milioni di morti l’anno tra i fumatori e quasi 900.000 morti all’anno tra i non fumatori.

Per il 2018, l’OMS invita a dedicare attenzione ai danni all’apparato cardiovascolare, che risulta tra i più colpiti dal fumo attivo e passivo.

Questa mattina, operatori del SerD di Arezzo hanno organizzato un banchino al San Donato per informare i cittadini sui danni del fumo e sulla possibilità, attraverso corsi della Asl di dire addio alle sigarette.

Anche alcune scuole hanno programmato iniziative anti-fumo in questi giorni. Domani, giovedì 31 maggio al Liceo delle Scienze Umane San Bartolomeo di Sansepolcro, si terrà un dibattito con i ragazzi delle prime tre classi per la promozione della vita libera da tabacco. Interverranno Riccardo Conti (Igiene Pubblica della Asl Toscana sud est) e Salvatore Garofalo (SerD).

Il 5 giugno, invece, è in programma l’ultimo dei tre incontri all’Istituto Marcelli di Foiano della Chiana, dove si è aperto un dialogo sul tema tra insegnanti e studenti attraverso la somministrazione di un questionario.