La Asl Toscana sud est rafforza il sistema dell’Emergenza Urgenza

AREZZO – E’ giunto a buon fine il processo di stabilizzazione di numerosi medici del 118 nell’ambito della Asl Toscana sud est. Proprio nei giorni scorsi, per 28 di loro il contratto di lavoro si è trasformato da tempo determinato a tempo indeterminato. Per la precisione, si tratta di 5 medici in forza nel territorio aretino, 13 in quello senese e 10 in quello grossetano.

Il percorso è iniziato da una delibera che ha approvato l’accordo tra la Regione e le organizzazioni sindacali per stabilizzare 100 medici in tutta la Toscana.

“Questo ulteriore passo va nella direzione di rafforzare il sistema della Emergenza Urgenza – dichiara il direttore generale Enrico Desideri – La riorganizzazione delle centrali operative della nostra Area Vasta passa soprattutto dalla valorizzazione degli operatori sanitari, senza dimenticare ovviamente l’importanza e il ruolo del volontariato. Questa stabilizzazione ci consente di guardare con più tranquillità al futuro del sistema e per i medici è un riconoscimento dovuto, visto l’impegno e la professionalità che ogni giorno mettono in campo per i nostri cittadini”.

“Siamo soddisfatti del risultato. Questi giovani medici sono professionisti che hanno sempre lavorato bene, garantendo eccellenti performance. Avere un contratto a tempo indeterminato rappresenta un passo importante per la loro tranquillità, sul lavoro ma non solo” conclude Massimo Mandò, direttore Emergenza Urgenza della Asl Toscana sud est.